Global Call Maggio 2019

La pace, un viaggio interiore

Namaste.
Sono Roma, insegnante di O&O Academy, una scuola di filosofia e meditazione per la trasformazione della coscienza umana dalla coscienza dell’io alla coscienza dell’uno.
Come state tutti?

Come molti sanno, abbiamo concluso il primo Festival dell’Abbondanza a Ekam. Ricercatori da tutto il mondo sono venuti a partecipare a questo magnifico festival, un’occasione unica mai offerta prima. La trasformazione che hanno ottenuto attraverso i processi Samskara Shuddhi e il risveglio ai tesori trascendentali nelle loro coscienze hanno cominciato a produrre magia nelle loro vite e in quelle dei loro cari già durante il corso del festival.

Voglio condividere l’esperienza di una signora dello stato di Andhra Pradesh, nel sud dell’India.

Secondo la tradizione indiana, lei e suo marito avevano selezionato l’uomo perfetto per la loro figlia e li hanno uniti in matrimonio. Gli sposi stavano conducendo una vita perfetta. La donna è rimasta incinta un paio di mesi dopo il matrimonio. Non so cosa sia successo al marito che si è trasformato in una persona completamente differente, ha cominciato ad abusare di lei, a darle botte fino a tumefarla. Lei ha sopportato tutto silenziosamente sperando che – una volta nato il bambino – lui sarebbe cambiato. Ma alla nascita del figlio, il marito ha cominciato a farle ancora più male, la soffocava stringendole una catena al collo. Subito prima che la madre venisse al Festival dell’Abbondanza, la figlia l’ha chiamata per dirle: “ho deciso di lasciarlo, non posso più sopportare il dolore”. La madre l’ha pregata di aspettare fino al termine del festival.

La madre dunque è venuta al festival e ha fatto vari shuddi e risvegli agli aspetti transcendentali nella sua coscienza. Il quarto giorno la figlia l’ha chiamata al telefono per dirle: “Mamma, non so cosa stia succedendo, stento a crederci, mio marito ripete il mio nome incessantemente (Swarna Lakshmi, che significa Dea dell’Oro Abbondante) mi sta riempiendo di amore”. Prima di allora non le aveva mai lasciato un centesimo e invece ora le metteva dei soldi in mano dicendo: “Forse ti possono servire quando io sono via, in caso di emergenza. Prendili”.

L’uomo era completamente trasformato e il loro matrimonio stava risorgendo.

La trasformazione ed espansione della coscienza della madre aveva avuto impatto sull’intera famiglia, trasformandoli tutti.

Questa è solo l’esperienza di una madre. Migliaia di loro, tutti i giorni per 7 giorni hanno fatto viaggi magnifici nelle loro coscienze e fatto esperienza di innumerevoli miracoli. Alcuni hanno ritrovato i loro cari, altri sono stati guariti dalle loro sofferenze, l’abbondanza ha cominciato a fluire nelle loro vite, soldi che erano bloccati da anni sono rientrati nelle loro vite, e molto molto altro.

Prima di andare in profondità nella rivelazione di noi stessi, facciamo qualche minuto di pausa per centrare la nostra attenzione.

Siedi con la schiena dritta.
Chiudi gli occhi.
Senti quanto sei comodo nel tuo corpo.
Coscientemente allenta ogni tensione in qualunque parte del tuo corpo.
Porta attenzione al respiro.
Osserva il flusso naturale del respiro.
Fai respiri lenti e consapevoli.
Inspira, senti il tuo addome che si gonfia; espira, senti il tuo addome che si schiaccia.
Fai 7 respiri in questo modo.
Percepisci la tua attenzione centrata in questo momento.
Dolcemente apri gli occhi.

Se guardiamo al nostro piccolo mondo familiare, o l’ambiente di lavoro o i circoli sociali, oppure se guardiamo al mondo nel suo complesso, c’è tanto rumore e confusione. Che sia in atto una guerra – attiva o silenziosa – oppure no, vi è comunque un incessante clamore, un clamore interno nel nostro essere, che è violento per natura.

Viviamo in modo violento. La violenza si perpetua a causa delle delusioni che si accumulano, o per il disagio di vivere una vita monotona di sicurezze; la violenza nata dalla fretta di vivere; la violenza nata dalla nostra paura di vivere insoddisfatti o di perdere quello che abbiamo creato.

Qualunque sia la causa, la nostra vita interiore è violenta.

Il padre di 2 bambini lavorava nelle forze armate per proteggere la nazione. Eroe nazionale e con una grande dedizione a sacrificare la sua vita per la nazione, ma dopo un brutto infortunio fu costretto a congedarsi.
La sua passione rimase repressa rendendolo morto dentro, viveva per inerzia ma senza più significato della vita o relazione con i suoi.

In che stato si trova?
E’ impassibile, la risata dei suoi figli non riesce a riempire il suo cuore o a sollevarlo, né lo sforzo della moglie di tenere unita la famiglia riesce a smuoverlo. Esegue tutto correttamente, si sposta correttamente dal punto A al punto B, ma non è vivo.

In che stato si trova?
È ferito dalla vita. È internamente violento. Le sue acque interne non sono così calme come sembrano: sono turbolente. Una violenta tempesta si sta formando.

Fai un momento di pausa per osservare il tuo stato interiore.

Da quale stato stai vivendo?
Stai mascherando la tua violenza interiore con un comportamento e una condotta corretti, ottemperando ai tuoi doveri e principi? Con questa maschera, riesci a percepire la turbolenza dentro di te, o la violenza? E l’inquietudine che sta montando nella tua vita?

Una madre, che lavora anche fuori casa, che cerca faticosamente di trovare un equilibrio tra famiglia e lavoro, vuole essere una moglie amorevole, una madre affezionata e vuole anche essere responsabile nel gruppo di colleghi. Allo stesso tempo si sente privata di attenzione per il suo essere interiore. È dilaniata nella scelta delle sue priorità, tra famiglia, lavoro e se stessa.

In che stato si trova?
Vive nel conflitto. Sta soffrendo. Il suo stato non è di pace. Sta mascherando tutto con i doveri, le responsabilità e gli impegni di madre.

Fai un momento di pausa e osserva te stesso.

In che stato ti trovi?
Stai soffrendo nella necessità di fare una scelta?
Stai andando avanti nei tuoi ruoli senza essere presente?

Uno studente, un figlio, un giovane che cresce formando una propria identità, in questo vasto mare di umanità, da una parte deve soddisfare le aspettative della sua famiglia e le sfide proposte dai suoi coetanei, dall’altra parte deve cercare di soddisfare i propri sogni e desideri.

Nel dover sodisfare le aspettative degli altri, talvolta deve sacrificare le proprie. Nel soddisfare i propri sogni, talvolta deve deludere gli altri.
E’ in conflitto tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, e allo stesso tempo conquistare tutti per essere soddisfatto.

Da quale stato sta vivendo?
E’ inconflitto. Si sente pressato tra la famiglia, la società e le sue proprie ambizioni.

Quale strada prende da questo stato?
Cerca di vivere secondo degli ideali?
Cerca di rendersi importante?

Fai un momento di pausa e osserva te stesso.
Quando c’è una divisione tra i tuoi sogni e le aspettative degli altri, qual è il tuo stato?
Che strada prendi per cercare di risolvere i tuoi fastidi e per direzionare le tue azioni?

Ogni forma di angoscia, di disarmonia nel tuo essere indica ostilità nella coscienza, cioè assenza di pace. E’ uno stato di pace che può portare pace nei cuori delle persone che ami. La pace è uno stato di coscienza che accade quando sei libero dal fardello del tuo passato doloroso e dal veleno che rilascia nel tuo futuro, rabbuiandolo.

Quando la tua coscienza è liberata, l’onda che crea nel tessuto della vita cura tutte le persone.

Facciamo ora una piccola meditazione.

Per favore chiudete gli occhi.

Una meditazione di tre minuti per rilassarsi.

Per favore sedetevi su una sedia o su un cuscino, che sia comodo per voi.

Poggiate le mani sulle cosce col palmo girato in alto.

Sfiorate dolcemente i pollici con gli indici.

Fate un paio di respiri lenti e consapevoli .

Ora inspirate profondamente, e, mentre espirate, fate un ronzio come un’ape, con un tono basso,

il vostro ronzio dev’essere abbastanza forte da creare una vibrazione nella testa e nel corpo,

diventate tutt’uno con il suono e prestate totale attenzione,

mentre lo fate per otto cicli, vedrete che la mente e il corpo si rilassano piacevolmente.

Ora inspirate profondamente, espirate…. (ripetere 8 volte)

Apri gli occhi.
Grazie per aver partecipato.

Ci vediamo alla prossima chiamata globale.
Fino ad allora, vivi una bella vita in uno stato bello. Grazie. Namaste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...