Global Call Ottobre 2019

Namasté.

Un calorosissimo saluto dalla O&O Academy.

Sono moto felice di vedervi tutti ancora una volta nella piattaforma della nostra Global call.

Molti di voi stanno frequentando con un’attenzione sincera, ogni mese la Global Call e questo sforzo mostra la vostra passione per la vostra evoluzione interiore.

E noi lo apprezziamo davvero.

Noi come comunità abbiamo creato un impatto massiccio sulla coscienza umana, unendoci con una visione unca di pace nella coscienza. Abbiamo avuto più di 2 milioni di persone che hanno partecipato alla Festival della Pace di Ekam

In India abbiamo avuto 340.000 giovani che hanno partecipato al Festival, ogni giorno per tutti gli 11 giorni.

Gli individui sia giovani che anziani, uomini e donne, famiglie, gruppi e squadre, tutti quanti hanno raccolto i frutti del Festival. 

I giovani ci hanno detto di sentirsi liberi dai conflitti interiori e di fare esperienza di libertà.

Le donne hanno detto che la loro coscienza si è purificata da antiche oppressioni e dalla lotta con se stesse e che si sentono potenziate nel loro essere, dalla forza della pace.

Sembra esserci una maggiore armonia tra uomoni e donne, i gruppi e le squadre testimoniano un aumento nella cooperazione all’interno del gruppo della propria organizzazione mentre alimetano pace nel loro essere.

Questo viaggio che noi abbiamo fatto come individui non è il viaggio di un individuo da soli; è il viaggio del genere umano.

È il nostro viaggio collettivo.

Quando noi alimentiamo in modo continuativo questo stato avanzando nella vita,  questo avrà un impatto a cascata sulla nostra coscienza collettiva.

Ecco perchè fare queste call mese dopo mese a approfondire la nostra intuizione, espandendo la nostra coscienza rapprenseta un grande passo per tutti noi.

Prima di procedere nell’apprendimento di oggi facciamo una piccola meditazione.

Sediamo comodamente con gli occhi chiusi

Inspirate ed espirate profondamente

Il ritmo della respirazione dovrebbe essere 1 a 2 fra inspiro ed espiro

Inspirate ed espirate 

Inspirate 1-2

Espirate 1-2-3-4

Inspirate 1-2-3

Espiarte 1-2-3-4-5-6

Inspirate 1-2-3

Espirate 1-2-3-4-5-6

Inspirate 1-2-3-4

Espirate 1-2-3-4-5-6-7-8

Inspirate 1-2-3-4

Espirate 1-2-3-4-5-6-7-8

Continuate a respirare consapevolmente nella stessa maniera 

Ora state fermi come una roccia

Non muovetevi per i prossimi 60 secondi

Focalizzatevi sulla sensazione del corpo, senza muovervi prestate attenzione ad essa

Mano a mano che vi focalizzate sul dolore o su una sensazione essa si attenuerà

Ora rilasate il corpo e mantenete sul viso un leggero sorriso

Quando siete pronti potete aprire gli occhi

Spero che questa meditazione vi abbia calmato e resi più centrati nel momento.

Recentemente uno dei nostri partecipanti ai corsi ha condiviso la sua bellissima esperienza di vita con noi.

Lui ha una bella vita è cresciuto diventando un uomo giovane, bello e di successo, con una carriera promettente davanti a se ed ha una posizione rispettabile.

Risponde con risposte brevi e raramente guarda negli occhi quando parla.

Quando dialogava con l’insegnante faceva ripetutamente affermazione come: “Vorrei non essere mai nato, non posso essere felice, non sono fatto per avere una bella vita”.

Si chiedeva come qualcuno potesse essere felice, la sua tristezza ti toccava.

Per lui tutte queste affermazioni e la sue esperienza sembravano normali, normali perchè viveva cosi da molto tempo.

E stato allora che l’insegnante lo ha aiutato facendo risplendere il suo mondo interiore con la luce della saggezza.

Per la primissima volta si è riconsciuto come una persona molto delusa e si è immerso nel processo.

Qual è la sua storia?

Attualmente è innamorato di una ragazza, ma vivono in città diverse a causa del loro lavoro. E cosi la loro relazione non ha basi solide.

Ama la musica ed è molto dotato, ma non ha potuto sviluppare questo dono perchè sua madre sognava  di poterlo vedere guidare una propria azienda.

La musica è diventata un passatempo ma non è diventata la sua vita.

Non ha voluto discutere con la madre perchè sapeva che le doveva moltissimo per tutti i sacrifici che aveva fatto per lui.

Voleva sentire che aveva una famiglia amorevole. Suo padre è uscito di casa un giorno ma non si è mai più visto e sentito da allora, senza motivo.

È perciò molto deluso dalla vita, da se stesso, non ha interessi nella vita, non ha mai fatto una pausa,  per comprendere a che livello arriva la sua tristezza, mentre le sue affermazioni rivelavano la verità del suo stato interiore.

Fino ad ora aveva pensato che la sua vita, i suoi genitori, la sua innamorata, il mondo, fossero la ragione della sua sofferenza. Ma per la prima volta ha visto quanto la ragione della sua triste vita fosse questa  crescente delusione e il permettergli di accumularsi senza sapere come dissolverla. Sedendo ad Ekam alla luce della saggezza che brillava nel suo essere interiore,  ha sentito il divino  pervadere il suo essere, ha sentito un grande senso di amore riempirlo; la delusione che si era portata dietro in questa viat si è sciolta sotto il calore dell’amore. Ha sentito che i suoi occhi si aprivano. Una vita che appariva scura adesso la percepiva colorata, ha visto la vita nel suo splendore, ha compreso quanto della vita stava perdendo vivendo nella delusione e gli si è dispiegata davanti

 un’ esperienza nuova, il suo vivere la vita si è trasformato completamente. Si è sentito amato, ha sentito che la vita è bella, ha sentito bellezza nel suo essere.

Oggi è un giovane uomo che vibra di vita, che vive la vita in pieno, da un bellissimo stato di coscienza, si gode ogni momento, apprezza ogni relazione. La sua storia non è molto differente dalla nostra, la sua esperieza è molto simile alla nostra.

La delusione è una malattia che cresce nel nostro essere quando noi viviamo rimuginando sulle aspettative frustrate, dice Preethaji.

In una famiglia, organizzazione o nella vita, non riusciamo ad appagare le nostre aspettative, oppure le persone non incontrano le nostre aspettative e ci troviamo delusi.

Se osservate la vita, che sia nelle relazioni del lavoro, o personali, ogni volta che due persone si uniscono, noi troviamo le persone intorno a noi delusi l’uno dall’altro, oppure dalle circostanze della vita o dalla vita.

La delusione sembra essere un’esperienza naturale che accomuna tutte le relazioni.

Ogni volta che la risposta di qualcuno non è soddisfacente ci sentiamo delusi, quando gli altri non rispettano noi o le nostre opinioni, ci sentiamo delusi, se un’altra persona è esuberante e noi non abbiamo lo stesso tipo di risposta di fronte al loro eccitamento, ci sentiamo delusi. 

Delusi dal fatto che possono essere felice anche senza di noi.

Fondamentalmente se qualcuno disturba l’immagine che abbiamo di noi o il nostro spazio personale siamo disturbati. Questo fastidio spesso è una delusione verso noi stessi, gli altri o la vita. Molto spesso noi non ci rendiamo conto che stiamo accumulando delusioni nelle relazioni, però facciamo affermazioni che rivelano le nostre ferite interiori. Le nostre parole sono echi incoerenti delle correnti di pensiero. Ascoltando queste affermazioni che spesso pronunciate esse comunicano il nostro dolore, la rassegnazione, la frustrazione, delusione, il risentimento, il senso di colpa e la depressione. Facciamo una pausa.

Quali vostre affermazioni rivelano il vostro disturbo interiore?

Da cosa siete delusi dalla vita?

Proseguiamo. 

Il problema non è l’aspettativa o il rimanere delusi. È del tutto umano rimanere delusi.

Ma è la nostra mancanza di conoscenza su come dissolverlo che causa problemi nella coscienza. Il che a sua vola sembra riversarsi in tutte le relazioni e nella vita.

Una volta delusi noi diventiamo pessimisti nella vita. I migliori momenti della vita, gli atti di amore degli altri, svaniscono, diventano insegnificanti, atti genuini di gentilezza generano sospetto invece di rafforzarci, circondati dalla famiglia e da persone amorevoli vi sentite soli; la passione appassisce e viene sostituita dalla mononia. Persino dio semberà commettere ingiustizie verso di voi e tutto questo vi manterrò in un circolo vizioso di delusione per l’eternità.

È un po’ come un’erbaccia che non soltanta rovino un raccolto, ma che porta via anche i nutrienti dal suolo. Perderete produttività e avrete un raccolto scarso. Allo stesso modo un essere umano deluso rimane nella tristezza e nella miseria e priva di gioia anche gli altri intorno a lui.

Krishanji dice: se voi non guarite la vostra coscienza dalle delusioni, la vostra tristezza scorrerà in ogni relazione e in ogni aspetto della vostra vita.

Alleggerendovi da queste ferite vi libererte ed evolverete diventando un essere umano amorevole. La O&O Academy insegna i segreti per avere una vita straordinaria, nei nostri corsi, guarite, fiorite, diventate esseri umani amorevoli e connessi

Facciamo ora una piccola meditazione

Sedetevi comodi e chiudete gli occhi

Inspirate dal naso ed espirate dalla bocca con totale consapvolezza

fate 7 respiri in questo modo.

Prendete consapevolezza delle frasi che ripetete internamente o all’esterno

qual è stato il motivo che vi spinge a fare queste affermazioni

osservate come la riptezione incoscia di queste parole rafforza il vostro stato emotivo dentro di voi.

Dientro a queste emozioni e parole ci sono storie del vostro passato, portate l’attenzione a queste storie.

Domandatevi se volete che siano queste storie a dettare la vostra esperienza della vita e le vostre relazioni

la vostra consapevolezza vi distaccherà da queste storie

avendo osservato ciò facciamo una promessa a noi stessi di praticare la consapevolezza del linguaggio.

Scopritevi mentre fate queste affermazionia abituali, consapevolmente alimentate quotidianamente un linguaggio benevolo, fate un respiro profondo e lentamente aprite gli occhi.

Prendiamo l’intento di questa pratica abituale di osservare la delusione, di diventare consapvoli di queste affermazioni che ripetiamo a noi stessi o che pronunciamo esternamente.Vivrete una grande trasformazione nella vostra esperienza della vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...