Community Call 29/09/2019

Vivere in uno Stato Bello – puntata 13

Kiranji: Namasté a tutti. Sono molto felice di connettermi con tutti voi. Ho sentito che non avete già avuto in Svezia, a Stoccolma, un bellissimo incontro con Preethaji, congratulazioni a tutti coloro che hanno giocato un ruolo molto importante nel rendere possibile questo evento. Quindi Congratulazioni a tutta Europa e a tutte le persone, che Preethaji è venuta lì, a Stoccolma e ha lasciato un forte impatto su tutte queste centinaia di persone, partecipanti europei. Penso che ci siano persone, se sono stato informato bene, da varie nazioni, da diverse Nazioni e molte persone quindi si sono riunite tutte insieme. C’è chi ha mandato i propri amici da vari paesi d’Europa e anch’io ho potuto sentire di vari miracoli che sono avvenuti al programma del potere della coscienza. Quindi grandiosa questa cosa, un applauso per tutti quanti. (il microfono di Kiranji funziona male)

Quindi sono molto felice per questo bellissimo programma che c’è stato in Europa e questo è impatto che ha avuto per molte persone, e ho sentito che molti di loro erano persone nuove. E quindi siamo andati anche a toccare centinaia di persone tra cui molte per la prima volta. Grazie a tutti per questo e ancora congratulazioni a tutti per questo. E ovviamente anche grazie a Preetaji per avere reso possibile questo incontro. Adesso va in Brasile(purtroppo il microfono va e viene),poi Giappone, in Giappone c’è appena stata, o c’era già stata anche in Brasile (non ha sentito)e poi ci sono state tutte queste persone, ma la cosa non finisce lì, penso che voi tutti sappiate che non finisce con questo incontro di un giorno di poche ore, scusate solo con queste persone ma stiamo parlando anche delle loro famiglie, delle persone che conoscono, del loro posto di lavoro, della famiglia, e quindi ci saranno sempre di più famiglie coinvolte in questo che vengono impattate, e che ricevono il beneficio di questo lavoro che viene fatto. Siamo molto felici di sentire questo, di sapere che tutto questo sta accadendo.

Allora cominciamo questo incontro con l’osservare il respiro per qualche momento. Quindi iniziamo questa Call, con un respiro consapevole. Quindi vi suggerisco di sedervi in una posizione comoda e soprattutto di chiudere gli occhi.

Meditazione

Dolcemente portate il vostro focus sul respiro.

Quando siete pronti e pronte, lentamente potete rilassarvi e dolcemente aprire gli occhi.

Condivisioni

Kiranji: Grazie. Allora prima di procedere, possiamo senz’altro ascoltare un paio di condivisioni, da chi ha partecipato a questo evento, “Il Potere della coscienza”, che c’è stato martedì in Svezia, questo bellissimo evento che è avvenuto. E sicuramente si può festeggiare, celebrare questo momento. Quale modo migliore se non sentire un paio di condivisioni? Quindi chiunque voglia raccontare può aprire il microfono e brevemente fare una condivisione. Grazie.

Shari: Io posso condividere. Sono Shari, namastè. Ho un’amica, è nel mio gruppo di meditazione e che ha avuto un desiderio di approfondire …..voleva andare in India però non aveva la possibilità economica e allora ogni volta che le parlavo del Campo dell’Abbondanza c’era una sorta di sofferenza, perché non aveva questi mezzi. Ma dopo “Il Potere della coscienza” proprio prima di andare lì, ha saputo che il suo figlioletto è stato diagnosticato di autismo e lei era molto triste ovviamente a riguardo-. E poi lui ha tirato qualche oggetto nel televisore, quindi il televisore si è rotto. E dopo “Il Potere della coscienza”, lei ha chiamato la compagnia di assicurazione per la televisione e le hanno suggerito di chiamare l’assicurazione per i bambini e lei ha scoperto che riceverà una somma molto grande di denaro a causa di questa diagnosi. E ha detto: ”Adesso ho la possibilità di frequentare “Il Campo dell’Abbondanza”, e quindi è stata un’esperienza molto interessante e grazie. Sono felice di sapere che lei è riuscita almeno a risolvere questa cosa e spiegherò anche che il bambino possa migliorare e sia in grado di avere una bellissima vita, questo ragazzino. Grazie.

Lila: Anch’io vorrei condividere.

 Kiranji: Si prego, parla pure.

 Lila:Ho sempre desiderato di vedere persone nella mia organizzazione che lavoravano ed erano potenziate da quello che noi facciamo e ho capito che ho, con questo Potere della coscienza, sia prima e dopo, ho potuto vedere che noi tutti nell’organizzazione abbiamo fatto tutto insieme e ci siamo veramente sentiti forti e ho potuto vedere come siamo riusciti a fare qualche cosa insieme con questo spirito di squadra, ed è stato molto bello. Quindi grazie. 

Kiranji: Fantastico, fantastico! È bello sapere che c’è questo successo immediato, molto veloce.

Ella Maria: Sì, sono Ella Maria vorrei condividere anch’io Kiranji.

Kiranji: Prego Ella Maria.

Ella Maria: Ero una delle organizzatrici de “Il potere della coscienza”.

Kiranji: Sì lo so, ti ringrazio molto. È stata una bellissima squadra.

Ella Maria:Vorrei dire che stare in questo tipo di fare, in questo tipo di impegno, beh.. prima di andare lì non si può immaginare perché automaticamente ti porti in un bellissimo stato anche se non dormi molto. E qualunque cosa succede, un problema, qualsiasi cosa, dici: ”Questo deve essere risolto, lo facciamo”. È come ha detto Lila, facciamo le cose insieme, è bellissimo questo senso di comunanza. È stato molto bello. Sicuramente abbiamo avuto delle situazioni impegnative, ma in tutti i modi sono molto grata per aver avuto questa opportunità di avere Preetaji in Svezia. E quando presto tornerà per Il Campo dell’Abbondanza,non vediamo l’ora di riaverla. Grazie.

Kiranji:Molto bene. Sì, parleremo ovviamente un po’ anche de Il campo dell’abbondanzasuccessivamente, certo che sì! Grazie Ella Maria.  Sì, prego Isabella.

Isabella: Sì, ho una condivisione molto bella. In un altro momento della giornata, Preethaji ha fatto una conferenza stampa e alla fine avevamo delle persone che dovevano raccogliere le cose e portarle al nuovo evento, quindi abbiamo chiesto ad alcuni che facevano parte della squadra video, se ti potevano aiutare e han detto: “Sì, certo, lo possiamo fare” . Quindi gli ho detto: “Sì certo, ve le prepariamo, le mettiamo tutte dentro, impacchettate e poi ho detto, “ma come faccio, non ho tempo, tutti stanno andando via. Non c’è tempo. E quindi mi sono sentita nello stesso. E allora mi sono girata e c’era una porta davanti a me, semiaperta e c’era una ragazza molto giovane davanti a me, e ha detto: “Posso aiutarti a fare qualche cosa?”. Io ho detto: “sì per favore, mi puoi aiutare a portare questi stands, e a metterli insieme, insieme a me?” “Sì, certo, lo faremo”. Quindi non sono andata nello stress e ho potuto rimanere nello stato bellissimo e ho potuto continuare a fare le mie cose. 

Kiranji:Molto bello, grazie. È molto bello e grande osservare tutti questi eventi che accadono e anche il vostro stato di gratitudine. Grazie a tutti per le vostre bellissime condivisioni, sia da parte dei partecipanti, che anche nel gruppo delle organizzatrici. È molto importante vedere come le cose si spostano per il meglio. Spesso ci può essere molto stress intorno alle cose che si organizzano, ma qui noi abbiamo potuto vedere come tutta la squadra è stata in grado di sentirsi una unica famiglia con questo senso di Comunanza e quindi godersi ogni momento. 

E oggi quello che noi discuteremo in questa Call, è qualcosa che è il contrario di questo. Stiamo parlando delle condizioni di vita nella nostra situazione di vita quotidiana. Ci sono certamente dei momenti in cui noi siamo impegnati in quello che stiamo facendo, e ce lo godiamo pienamente, ma prima di questo, o durante, o magari dopo, ci sono anche dei momenti in cui ci sono veramente delle difficoltà. Siamo magari ansiosi su vari aspetti, preoccupati, o qualunque cosa stia accadendo, c’è questo senso di inquietudine molte volte, di preoccupazione, più spesso sì che no. E quindi penso che voi tutti sappiate che Preethaji è stata in molti eventi, anche on-line, raggiungendo, posso dire, milioni di persone tramite queste piattaforme, negli ultimi mesi, non sto parlando di anni, solo negli ultimi mesi. E sono accadute moltissime cose. E penso che potrete anche avere saputo, che alcune di queste risposte che sono arrivate, sono state messe sulla versione online di Forex, una rivista famosa. Quindi adesso andremo a vedere una di queste risposte che ha dato Preethaji a una domanda che riguardava l’ansia. Quindi questo è ciò che guardiamo. Mentre leggeremo questa risposta e durante tutta la sessione di oggi, saremo focalizzati sulla nostra abilità, nei momenti in cui Preethaji ci parla su questo tema. Quindi lasciate che vi legga prima la domanda. 

La domanda è: quali sono dei semplici passaggi per superare l’ansia? Quali possono essere alcuni semplici suggerimenti per superare l’ansia? 

Penso che voi tutti sappiate qualunque tipo di risposta di Preethaji è semplice, ma il risultato non è semplice, è profondo. Quindi con l’aiuto della risposta di Preethaji, ci focalizzeremo sul modo in cui è la nostra vita, la andremo a vedere. Allora lasciate che vi legga la risposta. 

L’ansia è considerata il disordine psicologico prevalente nel mondo. C’è questa strana abitudine che influenza sia quelli che hanno già il successo, e quelli che aspirano al successo. Coloro che aspirano ad essere di successo sono ansiosi perché si chiedono se riusciranno mai ad arrivarci, quelli invece che hanno già raggiunto il successo sono anche loro ansiosi, e si preoccupano che il successo possa durare e se qualcun altro magari glielo porta via questo successo. Quelli che sono in una relazione sono ansiosi, si chiedono se durerà la relazione. Quelli che non sono in una relazione, anche loro sono ansiosi: troverò mai la giusta persona? Nei miei in viaggio in tutto il mondo, ho visto in modo del tutto chiaro, che l’ansia è una abitudine, una dipendenza e non ha nulla a che fare con le circostanze. È un assunto, un’assunzione che voi siete ansiosi perché vi manchi qualche cosa, è una credenza. Vi ripeto l’ultima frase: è un’assunzione, una credenza che voi siete ansiosi perché vi manca qualche cosa. Quindi con questa affermazione Preetaji fa piazza pulita di qualunque ragione a cui noi possiamo pensare per continuare a stare in questo stato di ansia.

Facciamo una pausa qui.

Portiamo la nostra osservazione alle nostre vite, alle nostre relazioni, ai nostri posti di lavoro, andiamo a vedere dove ci troviamo tutti noi in uno stato di ansia. 

Se vi aiuta il fatto di chiudere gli occhi, fatelo.

Quante volte vi trovate in questo stato durante la giornata? 

Quante volte c’è questa ansia nelle relazioni? 

Quante volte vi sentite ansiosi sul posto di lavoro? 

Osservatevi.

Lentamente rilassatevi e quando siete pronti potete aprire gli occhi, grazie.

Quindi una volta che osservate questa cosa dell’ansia, prima che io continui con la risposta, vorrei soltanto ricordarvi due cose: una è come dire, come possiamo spingere via, dire: “Ah, no, questa non è ansia, sto bene. L’ansia è una cosa molto più grande, è un’altra cosa”.

Questo significa che state alimentando il fatto che non volete vedere qualcosa e questo significa che diventerà talmente grande che alla fine dei conti farà più male. Quindi questa è la prima cosa che ti voglio ricordare. Sicuramente è qualche cosa che dà fastidio, voglio dire, è qualche cosa che merita che ci si porti attenzione, qualcosa che vi deve interessare. Quindi potete mostrare la vostra attenzione a questo. E la seconda cosa è che spesso, noi vogliamo generalizzare e dire: “Sai è una cosa ovvia, come potresti non essere ansioso? Sto lavorando tanto, ho tanta responsabilità, faccio questo, quell’altro, devo affrontare un sacco di situazioni. È normale sentirsi ansiosi”.

Giustificare e pensare che essere ansioso è, come dire, abbiamo il diritto di essere ansiosi. E quindi non si è in grado di portare l’attenzione a questo stato. E questo è una cosa molto pericolosa. 

Quindi per favore comprendete bene quest’ultima frase che ci ha detto Preethaji: “É una credenza, un’assunzione che la vostra ansia deriva dal fatto che vi manca qualcosa. Il credere questo è un’assunzione”. Non vi è nulla come il fatto di avere il diritto di essere ansiosi, semplicemente perché sono in questa posizione, perché non ho tempo, oppure devo rispondere a molte persone, oppure nessun altro si prende questa responsabilità che ricade su di me, nulla di tutto questo. Semplicemente portate la vostra attenzione all’ansiosità che state attraversando. Vedetela, semplicemente. Vedete se questo è il vostro stato.

Ora con questa chiarezza procediamo con la risposta. Allora Preethaji ci ha detto: “Alla O&O Academy, noi lavoriamo con più di un migliaio di persone dei villaggi, ci occupiamo dell’acqua potabile, delle infrastrutture, gli insegniamo a meditare e molto altro. Hanno così poco nella vita queste persone, sareste sorpresi di sapere che hanno molta meno ansia del loro futuro, delle persone che hanno così tanto di più, e che tuttavia si sentono insicuri, incerti del loro futuro. Quindi, qual è la verità dell’ansia? Che cosa vi sta facendo? L’ansia è un cattivo sogno che state facendo, ma mentre siete svegli. È uno stato di paura che dura finché ci state, è una mente che ha imparato a dirvi una storia dopo l’altra, e queste storie vi possono terrorizzare. Siete diventati un regista, uno scenografo e proiettate una scena dopo l’altra a voi stessi, nello stato di ansia state risolvendo problemi in maniera di corsa, furiosa. La maggior parte di essi, non esisto, sono immaginari, sono esagerati. Continuate a lottare su dei problemi immaginari, su delle situazioni immaginarie, su dei nemici immaginari, siete impegnati in una missione di autodifesa, non mettete mai la vostra mente sull’affrontare le situazioni reali in un modo che possa creare una maggiore felicità e benessere per voi stessi e per gli altri”. 

Sperò che stiate osservando la vostra verità mentre io leggo questa risposta. Procedendo Preethaji ha cominciato a dare dei suggerimenti su come superare l’ansia. Qui ci sono tre suggerimenti per voi per superare l’ansia.

Ogni volta che vi trovate a portarvi verso l’ansia, prima di tutto portate l’attenzione al vostro respiro. Inspirate modo profondo ed espirate in modo lento e in maniera completa. Fate questo tipo di respirazione per 5 cicli. Questo servirà come primo soccorso, come prima aiuto, perché il nostro respiro influenza direttamente il nostro stato mentale. Rallentare il respiro è come un tasto di pausa per l’ansia. Tuttavia questo è soltanto il primo soccorso.

La seconda soluzione è perché voi vi ricordiate a voi stessi, che l’ansia è come un cattivo sognoche state facendo mentre siete svegli. Osservate la vostra ansia alla luce di questa intuizione e questo farà sì che smettiate di alimentare ancora quest’ansia.

La terza soluzione è la pratica della Mente Serena.Questa è una potente meditazione che vi aiuta a dissolvere lo stress e l’ansia e vi fa ritornare alla calma in circa 3 minuti funziona rilassando nel cervello ogni volta che voi tre emozioni negative impedisce di essere presente 3 minuti. Funziona rilassando l’amigdala, il centro di lotta o fuga del cervello. Ogni volta che voi vi sentite rapiti da emozioni negative o da questa mente ansiosa che vi impedisce di essere presente, prendetevi 3 minuti dalle vostre attività e fate questa pratica. La pratica della Mente Serena vi aiuterà a costruire una stabilità emotiva. Utilizzate questa meditazione quando vi trovate in situazioni di conflitto, o decisioni difficili da prendere. Vi porterà fuori dall’ansia e nella calma. Ogni volta che entrate in questo spazio di calma e serenità, rafforzerete questo percorso che è in grado di riportarvi ogni volta in questo stato con un minore sforzo”. 

Quindi questa è stata la bellissima risposta che Preethaji ha dato come soluzione all’ansia.

Quindi vorrei darvi la possibilità di riflettere per qualche minuto su questa risposta. Poi ci porteremo a recitare il mantra di Ekam, connettendoci con l’Intelligenza Universale, chiedendo di aiutarci. Prendendo l’aiuto di questa risposta, nel momento e nelle situazioni di ansia, grazie ai quali possiamo riuscire a portarci in uno stato di calma interiore. 

Quindi se vi è chiaro, procediamo oltre. 

Domande prima di proseguire? 

Allora c’è una domanda qui nella chat che parla della Mente Serena: “Si dice che bisogna osservare se si è nel passato, o nel futuro, o nell’adesso. Ho sempre difficoltà a scegliere. Puoi essere ansioso anche nel presente? Oppure uno stato negativo è sempre nel passato o nel futuro?”.

Non vorrei rispondere immediatamente. Dalla domanda ho capito che non c’è una comprensione totale della Mente Serena, da parte di questa Jannina. E quindi penso che ve la spiegherò nella prossima Call. Quindi per ora procediamo se non ci sono altri tipi di domande. 

Allora cominciamo ora a riflettere su questa risposta che ci ha dato Preetaji e poi procederemo oltre.

Riflessione

Quindi per favore chiudete gli occhi, sedetevi in una posizione comoda al vostro posto mantenendo diritta la schiena.

Potete portare l’attenzione a qualsiasi episodio nel vostro recente passato, in cui eravate davvero persi nell’ansia.

Vedete da parte vostra che cosa stava accadendo dentro di voi. Riguardo a che cosa eravate ansiosi. Quali erano le storie che vi terrorizzavano.

Ora avendo ascoltato queste storie, che fondamentalmente non sono altro che delle falsità, come state? 

Come vi sentite persi nell’ansia? State cercando di risolvere problemi? oppure cercando di convincere voi stessi o magari di convincere voi stessi e gli altri, di questi problemi che in realtà non esistono?

Oppure che voi state invece ingigantendo, li vedete come un mostro che minaccia la vostra vita, e quindi disperatamente cercate di trovare delle soluzioni?

Oppure di sviluppare una autodifesa per voi stessi, per proteggervi da qualche pericolo che ancora una volta è immaginario, è un quadro, un disegno immaginario.

E in tutto questo scorrere di ansia, ci si dimentica di rivolgersi, di affrontare la situazione reale, che può creare invece se l’affrontiamo, maggiore benessere, felicità per voi e anche per gli altri.

Vedete semplicemente come questo è vero in quel momento del recente passato, in cui avete avuto questa ansia.

E se necessario per tutti noi verificare, constatare che questo è il modo in cui abbiamo vissuto per tutta la nostra vita., in cui ci siamo abituati a vivere in questa maniera.

E a questo punto non ci accorgiamo neanche, non percepiamo neanche, che siamo preoccupati finché non sentiamo questa ansia.

È diventata una dipendenza nel corso del tempo.

Al punto che se noi vediamo qualcuno che non è ansioso, ci sembra che ci sia qualcosa che non va in quella persona.

Allo stesso modo, se noi non ci sentiamo ansiosi, pensiamo che non stiamo prendendo le cose sul serio, e che ci sia qualcosa che non va.

La nostra dipendenza è arrivata fino a questo punto.

Mentre continuate con gli occhi chiusi, dolcemente poggiate il palmo della mano destra al centro del petto.

(Mantra Humsa Soham Ekam)

Ora dolcemente potete rilassare la mano e continuate a percepire quello che vi sta accadendo dentro ora.

Nel momento in cui avete chiarezza dentro voi stessi di come la vostra vita viene impattata dal vivere in uno stato di ansia, fate un impegno verso voi stessi che non sarete più tolleranti nei confronti di questo stato di ansia. 

E che voi prenderete l’aiuto da quello che voi oggi avete imparato da Preetaji, per liberarvi da questi stati di ansia e vivere la vita con calma e serenità.

Facendo questo impegno con voi stessi e voi stesse, potete cercare la benedizione del Divino o della Intelligenza Universale.

Chiedendo al Divino o alla Intelligenza Universale, potete esprimere la vostra gratitudine.

E quando siete pronti, rilassatevi e aprite semplicemente gli occhi.

Questo ci porta alla conclusione di questa Call e la concludiamo ricordandovi di cogliere questa fantastica occasione che arriverà fra un mese circa nella vostra Europa. Quindi non occorre ricordare la grandiosità e l’importanza di questo evento, perché sia per tutti noi, che per gli amici, i familiari, e per tutti coloro che hanno bisogno di cogliere i vantaggi di questo evento, possiamo dire che è nostra responsabilità, siamo noi che possiamo farlo diventare un grande successo. E sarebbe un piccolo modo per sottolineare l’importanza del contribuire, che è importante da parte di tutti voi. Quindi tutti quanti vi potete riunire, focalizzando per fare sì che il Campo dell’Abbondanza del 31 ottobre, sia una grande successo. È una chiamata all’azione che tutti possono prendere in considerazione, in qualunque maniera voi pensiate di poter dare il vostro contributo, in qualunque modo. Magari non ci pensate ancora, ma c’è la possibilità che potete farlo. Quindi, in un certo senso, vorrei che tutti pensaste a questa cosa, pianificando e cominciando ad agire. È il momento giusto. Non pensate: “Arriverà il momento giusto, c’è ancora un mese”, oppure: “Ormai è troppo tardi, ormai me lo sono perso”, non fate questo. Ora è il momento in cui potete portare avanti le vostre azioni perché diventi una grande successo. Questo programma di 4 giorni è in grado di cambiare la vita delle persone. E penso che la maggior parte di voi, abbiate già avuto un assaggio dalle persone care, su come sono stati impattati allo presenza di Preetaji, in varie occasioni e anche nel Campo dell’Abbondanza, nel FOA, e quindi è una vera opportunità in cui le persone verranno risvegliate a tre aspetti della coscienza: la Coscienza Calma, la Coscienza Connessa e la Coscienza Creativa della creazione, che sono tutte molto importanti e necessarie, perché ogni individuo possa perseguire, capire cosa vuole perseguire per seguirlo nella vita. Scoprire qual è il suo scopo nella vita, qual è il vero significato della vita.  E senza dubbio, è il posto in cui si può cercare e trovare lo scopo della vita, non è soltanto il fatto di riuscire a realizzare, nel senso di creare lo scopo, ma anche di comprendere qual è. Quindi possiamo dire che è qualcosa che porta un grande cambiamento a ogni persona, in qualunque fase sia. Tutti questi tre risvegli verranno in maniera speciale attraverso cinque potenti viaggi che noi avremo, e una volta che saranno stati fatti questi cinque viaggi, si riceverà questo potente impatto da Preetaji nella meditazione del Campo Illimitato, in cui ci si risveglia questi tre aspetti, dimensioni della Coscienza.

Quindi sono 4 giorni e ogni giorno porta in un viaggio molto profondo, in processi potenti e intuizioni in grado di cambiare la vita. Preethaji condividerà con voi queste intuizioni su situazioni della vita, e queste intuizioni vengono dalle situazioni che ha vissuto nella sua vita Preetaji. Quindi non va soltanto a influenzare i partecipanti, ma anche i bambini, figli, genitori, fratelli e sorelle, compagni e compagne, di partecipanti.

Come tutti avrete capito, c’è questo livello del circolo dell’anima, quindi partecipare a questo programma come copia, come famiglia, è sicuramente la cosa più adatta, più appropriata. E coloro che stanno facendo vari Journey, vari percorsi, come OCBC, o gli OCAC, o di altri corsi, questa è un’altra opportunità per immergersi alla presenza di Preethaji, grazie al quale il vostro viaggio avrà un’accelerazione notevole e vi porterete in questi magnifici stati, li potrete vivere, belli, trascendentali e illuminati, e quindi facendo questo viaggio con Preethaji. 

Quindi è per tutti: per i nuovi, per i vecchi. Non pensate: “Io sono già stato in India, quindi non mi serve”. Beh, stare alla presenza di Preethaji, ha un impatto molto potente, che può incrementare la potenza dei nostri Journey. Quindi chiunque sia qui che sta partecipando a questa Call, e anche tutti quelli che voi potete raggiungere con il messaggio, se potete partecipare al Campo dell’Abbondanza, agite ora. Cominciate a metterci il vostro intento dal cuore, connettetevi, perché è in Europa, quindi è il vostro evento, e quindi ciascuno di voi, e anche tutti i vostri amici, qualcuno magari non ascoltato questa Call oggi, perciò continuate a fare qualunque cosa che state facendo, pianificate, fate le meditazioni Soul Sync insieme con l’intento. Fate sì che sia un grande successo e dopo questo ci sarà il Festival di Ekam dell’Illuminazione. Sicuramente vedrò molti di voi, spero tutti voi, in India. Quindi fate tutto ciò che occorre perché chiunque dovrebbe partecipare. Quelli che vanno al Campo dell’Abbondanza potete portarvi i vostri gruppi della comunità, tutti dovrebbero venire. Sarà qualcosa di magico stare alla presenza di Preetaji e di Krisnaji, imparare da loro, avere questi processi potenti ad Ekam, e avere queste esperienze di illuminazione mentre noi parteciperemo alla meditazione del Campo Illimitato con Preethaji e Krishnaji. Quindi è qualcosa di fuori dal mondo, qualcosa di unico. Tutti dovrebbero partecipare. Quindi sinceramente lo penso, lo intendo e prego e farò un’intenzione per tutti voi e anche per i vostri membri dei gruppi della comunità. Questo festival sarà dal 3 al 9. Coloro che non si sono iscritti, o prenotati lo possono fare il prima possibile. E non vedo l’ora di vedervi tutti in India e spero di vedervi presto.

Grazie a tutti. Vi auguro una fantastica settimana. Mantenente l’attenzione sul Campo dell’Abbondanza e facciamo sì che ci siano sempre più persone che vengono per questo meraviglioso viaggio di 4 giorni, trasformativo, in Svezia. Possono cambiare le loro vite, le vite delle proprie famiglie, impattare la coscienza dell’umanità e della nazione.

Questo sicuramente è una cosa molto importante.

E con questo voglio chiudere per oggi. Grazie e Namastè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...