Preethaji at FOA Lindau

Oltre la Divisione, verso la Compassione e l’Unità

Abbiamo diversi motivi per cui smettiamo di essere compassionevoli, per cui non vogliamo essere compassionevoli: sentiamo che se un’altra persona sta vivendo la paura o un disturbo interiore, in realtà diventa il nostro disturbo interiore e vogliamo scappare da quella situazione. Probabilmente ti senti impotente, o senti che l’altra persona ti sta dando per scontato, solo cercando attenzione e significato da te. Ci sono tanti motivi per cui ritieni di non aver bisogno di essere compassionevole nei confronti dell’altro o di sentire l’essere dell’altro. Ma vogliamo crescere nella nostra compassione? 

Se guardiamo, una cosa che ci separa, o ci impedisce di essere compassionevoli verso l’altro, è sentire che siamo diversi dagli altri. Quando inizi a sentire che sei diverso, allora trovi tutte le ragioni per cui non hai bisogno di essere compassionevole nei confronti dell’altro. Sono un hindu, e tu sei cattolico o ebreo: come ci colleghiamo? Sono un indiano e voi siete il resto del mondo: come ci colleghiamo? Sono molto spirituale, e l’altro non è molto spirituale: come ci colleghiamo? Sono molto evoluto, l’altro non è molto evoluto: come ci connettiamo? Oppure, io sono risvegliato, e l’altro non è risvegliato: come ci colleghiamo? Ci atteniamo il più possibile a differenze superficiali, in modo da impedirci di connetterci a un altro. Sono molto dolce, sono molto gentile, mentre l’altra persona è rude e crudele e dura: come ci colleghiamo? Sono un avventuriero, l’altro preferisce la solitudine: come ci connettiamo? Mi piace stare con le persone, l’altra persona preferisce stare in solitudine: come ci connettiamo? Quindi, osserviamo le differenze e manteniamo le differenze in molto forte, in modo che possiamo impedirci di connetterci all’altro. Come ha detto Isja: io sono spiritualmente evoluta, l’altra persona indulge ancora nella sofferenza: perché dovrei connettermi? 

Ma una volta che questo virus di sentirsi separati, o di sentire che sei superiore, prende il controllo di te, allora entri in un luogo di giudizio; una volta che senti di essere separato, una volta che senti di essere superiore all’altro, allora inizi a giudicare l’altro, e da quello spazio di giudizio le tue azioni saranno divisive, le tue azioni creeranno ulteriore sofferenza, non aiuteranno un’altra persona ad uscire dalla sofferenza. Quindi, la tua coscienza guidata dalla separazione, che è alla base del tuo pensiero, la tua mente guidata dalla separazione ti fa sentire separato, ti fa sentire superiore, e ti fa anche giudicare l’altro, rafforzando sé stessa. E da quel luogo di sentimento separato, esegui azioni che provocano un’ulteriore divisione nel mondo intorno a te. 

Potremmo pensare che questa coscienza guidata dalla separazione sia visibile solo nei conflitti individuali, ma se in realtà apriamo gli occhi della saggezza e vediamo molto chiaramente, questa mente guidata dalla separazione è responsabile di tutte le guerre e di tutte le sofferenze che vediamo intorno a noi. Questa mente guidata dalla separazione è responsabile di tutto il dolore che vediamo intorno a noi. I leader dei paesi cercano di separarsi come appartenenti ad una particolare ideologia, una particolare cultura, o dividendosi e separandosi in base al colore della pelle, e, separando l’altro, tutte le azioni che scaturiscono da quella coscienza guidata dalla separazione portano ulteriore divisione e ulteriore separazione nel mondo. Se guardiamo al conflitto religioso e delle comunità, è la stessa coscienza guidata dalla separazione che sta alla base di questo conflitto che affrontiamo, è la stessa coscienza guidata dalla separazione che sta alla base del conflitto religioso e comunitario. Ci atteniamo all’appartenenza a un Dio separato, a una Scrittura separata o a un’idea separata del paradiso, e poi, poiché ti senti separato, senti che il tuo Dio è superiore agli altri Dei, c’è conflitto. Senti che le tue Scritture sono superiori ad altre Scritture, e c’è conflitto. O la tua idea del paradiso è più elevata dell’idea di paradiso di un altro, e rafforzi l’essere separati, sentendoti superiore, e le azioni che derivano da questa superiorità, da questa mente guidata dalla separazione, causano le guerre tra le comunità, le guerre religiose nel mondo che vediamo. 

Il pensiero guidato dalla separazione, la mente guidata dalla separazione, agisce sia a livello individuale, sia a livello di organizzazioni, a livello di famiglia. Potrebbe risultare nel denigrare esplicitamente un’altra persona, o potrebbe subdolamente correre nella sottocorrente, dove c’è la politica, dove ci sono pettegolezzi, dove sei mangiato da questo virus, dove sei consumato da questo virus di sentirsi separato. Ma siamo veramente separati? Siamo davvero diversi? 

Se ci allontaniamo da questa separazione, se passiamo all’esperienza della vita, la mia esperienza di gioia è uguale alla vostra esperienza di gioia; la mia esperienza di dolore è uguale alla tua esperienza di dolore. Se ci allontaniamo dalle differenze superficiali che sperimentiamo nella vita, siamo diversi, siamo unici, ma se smetti di aggrapparti ad esso e ti muovi verso l’unità dell’esperienza umana, allora ci risveglieremo alla compassione. Se c’è qualcosa che ti impedisce di sentirti connesso, se c’è qualcosa che ti sta facendo sentire separato, sappi solo che devi attirare l’attenzione su quella mente guidata dalla separazione, perché è questa mente guidata dalla separazione ad essere responsabile tutta la guerra, di tutto il conflitto che vedi nel mondo. 

È questa coscienza individuale che scorre nel mondo, e ognuno di voi è uno strumento di cambiamento per creare un mondo migliore: voi siete i creatori di pace. Quindi, se c’è qualcosa che ti fa sentire separato, sappi che sta creando maggiore sofferenza in questo mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...