Community Call 31/03/2019

Relazioni – puntata 15

Namastè

Benvenuti a tutti in questa Community Call che fa parte delle relazioni.

Le community call è un appuntamento regolare. Seguiremo sempre lo stesso programma:

  • Condivisioni
  • Domande
  • Insegnamento
  • Meditazione
  • Soul Sync

Condivisioni

La condivisione è una parte molto importante del nostro lavoro perché la persona che condivide avrà molta chiarezza e la persona che ascolta con attenzione potrebbe avere sincronicità simili. 

Shulamitd all’Israele: legge Kumarji

Caro KumarJi vedo che sono lieta di lasciare andare a molti livelli e in molte aree della mia vita. 

Per avere delle buone relazioni è importante che tutte le persone lascino andare definizioni e aspettative di quello che dovrebbero essere e di quello non dovrebbero essere, e l’idea di dove si vuole vivere. Non è un’opzione. 

Ho guardato dappertutto e vedo che sto riuscendo a trattenere sempre di meno. Avendo visto che riesco a trattenere sempre di meno le mie idee preconcette riesco a vedere che la mia vera casa è dentro e posso vedere un’area, in particolare, in cui ho scelto di non lasciare andare un dolore molto forte. Anche se ne ho lasciati andare molti, e sono riuscita a tagliare molte radici, vedo che c’è un grande potenziale là ed è una parte del mio cammino. Una delle grandi intuizioni è che casa è dentro di me.

KumarJi: lasciare andare non è arrendersi. È importante avere chiarezza su questo. È lasciare andare. Supponiamo che hai un progetto e devi trovare una soluzione ad un problema molto importante. Hai lavorato tantissimo cercando di tirar fuori il meglio di te ma nonostante questo non riesci a trovare la soluzione. Se vuoi veramente trovare una soluzione a questo, devi lasciare andare l’idea che tu lo devi fare per forza. 

Quando riuscirai a portarti nello stato del lasciar andare, sarai in grado di connetterti con l’intelligenza universale, e chiunque o qualunque cosa sia necessaria a completare questo progetto, si manifesterà. Nella tua vita si manifesterà come sincronicità. 

Lasciare andare non significa arrendersi, abbattersi, ma permettere che le cose fluiscano e si compiano. Molte persone fanno confusione su questi concetti, bisogna avere molta chiarezza su questo.

Lasci andare solo sul fatto che “tu devi trovare la soluzione”, e continuando ad aver il focus su quello che è necessario permetti che la soluzione magari arrivi anche da altre fonti, pronto a ricevere questo aiuto. Questo significa lasciare andare.

Elisa: Caro Kumar prego il Divino che mi aiuti a trovare un nuovo lavoro. Il posto dove lavoro è insicuro e mi opprime fisicamente e mentalmente. Il mio lavoro richiede molto sforzo, non fisicamente, ma ho difficoltà a stabilire delle buone relazioni con i miei colleghi. Sembra che io non riesca a lavorare in una situazione pacifica per più di un paio di giorni. Ho fatto tante Soul Sync e molte preghiere e qualcosa effettivamente è cambiata ma alcune cose si ripetono continuamente. La mia paura è che anche riuscendo a trovare un nuovo lavoro queste situazioni si possano ripresentare nella mia vita. Io non voglio che queste esperienze si presentino mai più. La mia domanda è: in cosa ho sbagliato? Cosa non sono riuscita a vedere?

KumarJi: è molto vero ciò che dici. Cambiare il lavoro e basta potrebbe non cambiare la tua situazione. Spesso immaginiamo che il nostro stato interiore dipende dalle situazioni esterne e certe volte è vero ma non è così necessariamente tutte le volte. Lo stesso è quando pensiamo che cambiando le cose esternamente a noi qualcosa dentro di noi possa cambiare e spesso non accade. La maggior parte delle persone nel mondo sono in questa concezione “che dalle cose esterne dipenda il benessere interiore”.  

Ècome mettere il carretto davanti al cavallo e pretendere che il carretto avanzi. 

Quello che deve succedere è la trasformazione dello stato interiore e i cambiamenti esteriori saranno una conseguenza del tuo nuovo stato interiore

Quello che devi capire è che devi portare veramente attenzione al perché non sei in grado di avere gioia in quello che fai. 

Fare la Soul Sync va bene ma ti devi interrogare su due cose e devi trovare da te la tua risposta nessuno può darti la risposta.

  1. La prima domanda è: qual è il fondamento che ti guida a fare questo lavoro? Qual è la tua forza motrice in questo lavoro? Cosa ti spinge?
  2. La seconda cosa è che devi verificare qual è lo scopo: è felicità? È comparazione? È ispirazione? Motivazione? Paura? Senso di colpa? Quando vai a lavoro in che stato d’animo ti trovi?

Rispondendo a queste domande troverai una calma, una pace maggiore e da questo stato di calma potrai approcciare le situazioni in modo diverso e potrai incontrare soddisfazione e gioia. Hai bisogno di calma, di una mente serena. In questo momento non hai una mente serena. C’è qualcosa che in te ha il sopravvento impedendoti di godere di quello che hai. Quando avrai le risposte giuste allora avrai una grande chiarezza e conseguentemente puoi decidere di continuare quel lavoro o di lasciarlo, e qualora decidessi di cercarne uno nuovo sarai integra in questa ricerca, sarai certa di quello che veramente vuoi. 

Devi riconnetterti al tuo stato di integrità e in questo stato di connessione e di pace sarai in grado di godere di ciò che hai. 

Quando sarai nella gioia sarai in grado di impattare, attraverso questa gioia, su chiunque sia coinvolto e potrai godere della vita e dei doni che ti dà.

Questa difficoltà relazionale non è detto che si ripeterà all’infinito nella tua vita. Adesso vieni dalla paura e secondo te la paura non ci dovrebbe essere mai, ma questo non può essere garantito. In prima istanza devi prendere consapevolezza della paura che hai. Quando incomincerà a dissolversi la paura entrerai in connessione con la tua vita e saranno chiari il fondamento e lo scopo. 

Nella gioia e nella connessione non avrai più il problema dell’esperienza dolorosa. 

Solo cambiando il tuo stato interiore puoi trovare la chiarezza e questa ti porterà alla gioia. 

Continua a fare le Community Call, potrai venire in India e partecipare ai vari corsi che ti permetteranno di fare chiarezza nella tua vita attraverso i diversi insegnamenti e processi.

Domande

  1. Linda: Hai detto che non dovremmo tollerare la sofferenza. A me sembra che sia l’opposto di quello che abbiamo imparato prima, che invece ci suggeriva di stare con la sofferenza.

KumarJi: quando dico di non tollerare la sofferenza non voglio dire di lottare contro la sofferenza. Se quando arriva la sofferenza penso che quando avrò tempo me ne occuperò così non funzionerà. Diventare intollerante allo stato di sofferenza significa non permetterci di vivere in uno stato di sofferenzain quanto è uno spreco di tempo. Non porta niente di fruttuoso a te e agli altri. in uno stato di sofferenza non siamo utili né a noi stessi né agli altri. 

L’insegnamento che dice “stai con la sofferenza” significa essere presente alla sofferenza, non scappare dalla sofferenza, non rimandare l’attenzione ad un altro momento. 

Non c’è contraddizione tra le due cose.

Diventare intollerante alla sofferenza significa prenderne consapevolezza, portare attenzione e dissolverla istantaneamente, non posticipare perdendo energie e tempo. Significa diventare responsabile di quanto accade in noi e non continuare ad essere sottomesso alla sofferenza. Non ti croggiolare. 

Molte persone dicono che stanno facendo il processo per uscire dalla sofferenza da un pò di tempo. Il processare la sofferenza è uno schiocco di dita, non ci vogliono anni. È come vedere una corda pensando che sia un serpente, è un attimo, ma nell’attimo in cui prendi consapevolezza che è una corda la paura svanisce immediatamente, crolla subito. Nel momento in cui porti attenzione alla verità interiore quello che accade è che tutte le illusioni su cui hai costruito le tue sovrastrutture crolleranno e con esse la sofferenza collasserà e si dissolverà. 

Gli insegnamenti sono fondamentali perché ci fanno arrivare alla verità interiore. Senza gli insegnamenti non si può arrivare alla verità interiore e non puoi togliere la pietra angolare delle sovrastrutture e della sofferenza conseguente.

Se dici che hai processato per un anno la tua sofferenza, non hai fatto altro che aggiungere mattoni a questo edificio della sofferenza. Tu pensi di fare esperienza della sofferenza e in realtà stai dentro la sofferenza e stai sempre peggio attraendo sempre di più sofferenza. Stai creando un campo di sofferenza e negatività che impediscono alle sincronicità di presentarsi a te. Perché le sincronicità si possano manifestare nella tua vita il campo deve essere molto positivo, per cui è importante passare da uno stato di sofferenza ad uno stato bello. La sofferenza non è permanente nella vita. Non c’è niente di permanente nella creazione. Ogni cosa è impermanente, nasce e cessa in modo indipendente. Quello che può succedere è che si può vivere in uno stato bello per lungo tempo e processare lo stato di sofferenza in un secondo. Ed è quello che l’Academy sta cercando di insegnarvi così da non rimanere bloccati nello stato di sofferenza che non permette allo stato di gioia di manifestarsi. 

Tutto è alternante, c’è il giorno e la notte, se c’è un sopra c’è un sotto, c’è un positivo e anche un negativo. Questa è l’intera struttura della creazione. Non c’è nulla e c’è tutto. Nel mondo fisico vediamo l’universo fisico e ci sono sempre presenti questi due aspetti, ma non c’è nessuna contraddizione tra stai con la sofferenza e essere intollerante alla sofferenza. Entrambi sono un invito a non rimanere bloccati nello stato di sofferenza, quindi riconoscerla, comprendere da cosa deriva arrivando alla nostra integrità e permettere che crolli. Croggiolarsi nella sofferenza impedisce alle sincronicità di manifestarsi. 

Se ogni volta che la sofferenza arriva si riesce a portare attenzione, attraverso gli insegnamenti e le pratiche, e si riesce a riportare lo stato interiore in uno stato bello allora si stà imparando a vivere in uno stato bello. Per cui è importante che ognuno voglia questo. È necessario che in ognuno nasca la responsabilità.

Supponiamo che sei in un villaggio sul fango, qui è normale ci sia polvere ed un certo tipo di situazione. Se sei in un aeroporto di ultima generazione, lì non ti aspetterai di trovare polvere e fango e quindi sarai molto intollerante a questo. Se addirittura sei in un laboratorio spaziale sarai ancora più intollerante alla presenza di polvere perché sai quanto possa essere un problema gravissimo questa presenza. 

Per cui la tua crescita in termini del tuo stato interiore, è misurata da quanto diventi intollerante alla sofferenza, dal tuo livello di intolleranza alla sofferenza, ossia quanto più precisamente riesci ad arrivare all’integrità interiore e quanto velocemente sei in grado di processare la sofferenza. Sei bravissimo quando lo fai in u attimo. 

Più evolvi nella tua coscienza più questo processo sarà veloce. 

Per la maggior parte di noi la sofferenza ancora è una cosa grossa, ha fatto radici profondissime, ma riuscendo a toccare queste radici con coscienza torneremo in uno stato bello.

Ora facciamo un altro passo riguardo alle relazioni.

Voglio assicurarmi che nelle prossime quattro settimane capiate cosa significa relazionarsi con sé stessi, cosa significa essere presente a sé stesso, connesso con sé stesso.

Insegnamento da PreethaJi

Il campo dell’abbondanza è una rivalutazione della coscienza, è un’esperienza di gioia. 

Field of Abundance è un corso di quattro giorni, è un’immersione potente in uno stato bello di coscienza. In questo corso vi guiderò verso intuizioni rivoluzionarie nelle quattro aree principali della vita, amore per sé stessi, relazioni intime, genitorialità e creazione dell’abbondanza, leadership. 

Riuscirai a trovare soluzioni nei problemi della vita. 

Field of Abundance non è insegnare strategie, non è cambiare la psicologia, ma è un risveglio alla potenza ultima di uno stato espanso di coscienza. 

In questo viaggio di quattro giorni vi guiderò nell’esperienza di tre bellissimi stati di coscienza. 

Andiamo a vedere quattro aspetti fondamentali:

  1. Il primo aspettoè lo stato di coscienza calma. Importante che fiorisca in te. 

La maggior parte delle persone vivono in un atteggiamento di claustrofobia interiore, hanno problemi a trovare pace dentro di sé, bloccate dal passato, dai fallimenti del passato, cristallizzate come ghiaccio, ma che vorrebbero fluire come acqua. 

La paura di fallire o di essere rigettato, rifiutato, crea cristallizzazione e sofferenza. Quando ci si risveglia ad uno stato di calma della coscienza la vita è senza sforzo, c’è uno spazio immenso, e c’è calma e possibilità di creare un destino bellissimo. Quando ti risvegli alla coscienza calma, nel mondo esteriore non guardi più indietro, così come il fiume non può che andare verso l’oceano così la tua vita andrà da sola verso il meglio. È un accadimento sacro, va oltre le parole. Accadrà nella limitless meditation. La gioia arriverà a te. Il tuo bambino interiore guarisce, ami la vita e celebri la vita, i tuoi conflitti interiori si dissolvono. Ti risvegli ad un senso profondo di accettazione e rispetto per te stessa. 

  • Il secondo aspettoè la coscienza connessa. Diventi un amante pieno di cuore e un genitore risvegliato. 

La maggior parte delle persone ha il desiderio di incontrare il partner per la vita, ciò è normalissimo. Chi non ha desiderio di incontrare la persona giusta? Chi non ha sognato una relazione senza pressione e piena di apprezzamento reciproco? Chi non ha cercato un amore appagante? Questo amore accade quando due persone si risvegliano ad uno stato bello di coscienza. Chiediti se hai veramente scoperto cosa è il vero amore. Senza vivere in uno stato vero d’amore come puoi pensare di trattenere con te l’altra persona? Faremo un viaggio d’amore e connessione che ti porterà a trattenere le relazioni importanti accanto a te, e se ancora non sono presenti ad incontrarle.

  • Il terzo aspettoè diventare un mentore o un genitore risvegliato che significa un contributo importantissimo per creare un nuovo futuro, nuove organizzazioni.

Essere un genitore, essere un leader in una posizione di autorità è uno spazio di grande potere, ma anche di grande responsabilità. Sei lo scultore di un’opera grandiosa. E allo stesso modo come tu crei la tua creazione, la tua creazione crea te. 

Essere un leader è un’arte molto sacra, deve essere imparata e praticata da ognuno. Non c’è scuola o università che ti prepari, non puoi trovare indicazioni nei libri. 

Il tuo bambino è un essere vivente, è unico, è differente. Ogni organizzazione è unica, ogni squadra è unica e non c’è manuale che possa descrivere questa unicità e che ti possa dare indicazioni su come portare avanti questa leadership. Nessun manuale può insegnare su come portare avanti un’organizzazione o su come crescere tuo figlio. Imparerai a farlo con poco sforzo e riuscirai a fare la differenza, ma per farlo devi risvegliarti ad una nuova coscienza. 

Ti porterò in un regno magico in cui diventerai, con la tua presenza potente, un genitore risvegliato. Riuscirai a nutrire la felicità negli altri, ti muoverai verso grandi creatività e trasformerai l’atmosfera lavoro.

  • Il quarto aspettoè la coscienza creativain cui diventi un creatore consapevole di abbondanza anche dal punto di vista finanziario che è uno degli argomenti più importanti discussi al mondo. Vi porterò a molti livelli progressivi, sempre più profondi nel purificare tutto ciò che è distruttivo e nell’aprire le porte ad un’abbondanza economica importante. Avrete grandi intuizioni e una grande trasformazione filosofica. Ci saranno processi mistici molto potenti. Quando la vostra coscienza sarà pulita e preparata, vi porterò nel campo illimitato dove vi risveglierete alla coscienza creativa della prosperità.

Adesso vi faccio una domanda e risponderete dal cuore. Se in questo viaggio ricevessi la guarigione da un grande dolore del passato saresti disposto a fare questo viaggio?

Field of Abundance sarà un viaggio indimenticabile.

KumarJi 

spero che tutti abbiate capito l’essenza di ciò che PreethaJi ha detto. 

Il campo dell’abbondanza coinvolge cinque viaggi della vita, quattro segreti sacri e tre risvegli nella tua coscienza

Ogni viaggio ti porterà diversi principi nella tua vita, porterà luce in molte aree che attualmente sono oscure e ti trasformerà. 

I quattro segreti sacri creeranno le fondamenta per una vita piena di abbondanza e i tre risvegli porteranno la tua coscienza ad un grado di evoluzione in cui sarai in grado di creare abbondanza. Ecco cosa il Field of Abundance può fare per tutti.

PreethaJi ha parlato della coscienza connessa. 

La scorsa settimana abbiamo visto come non ci connettiamo nemmeno con il nostro corpo. Quando sei in connessione e sei presente al tuo corpo, il corpo guarisce. Non solo, quando sei presente al tuo corpo la vitalità migliora e tutto lo stato generale migliora.

Oggi vediamo un aspetto in più riguardo alla nostra disconnessione. 

Nell’ambito delle relazioni è importante capire qual è la relazione con noi stessi. 

Non siamo presenti alla maggior parte delle emozioni che sorgono dentro di noi. 

Nel momento in cui una certa emozione cresce in noi più che portare attenzione andiamo in panico perché per noi un’emozione è come un mostro. Invece di cercare di essere presente ad essa e di affrontarla, quello che spesso facciamo è scappare da essa. Ogni emozione ci insegue mentre corriamo, e più velocemente corriamo più velocemente si sveglia, alla fine ci stanchiamo e poi ci perdiamo, ci perdiamo nell’emozione. Così non ci rendiamo neanche conto di avere le emozioni. Poiché l’abbiamo fatto per molti anni ormai è diventata un’abitudine nella nostra vita, è diventato il nostro modo di vivere. Nel momento in cui è diventata un’abitudine nella nostra vita, un’abitudine alla sofferenza, è molto difficile per noi portare attenzione a queste emozioni e cercare di vederle. Quando è diventata un’abitudine non è facile portare attenzione. Quello che dobbiamo capire è che la maggior parte delle emozioni sono diventate i nostri stati abituali (la rabbia, la gelosia, la frustrazione). 

Queste emozioni sono presenti nella nostra vita ma quanti di noi sono presenti a queste emozioni? 

Noi ci arrendiamo perché pensiamo che è così e deve essere così. 

Quello che bisogna capire è che queste emozioni possono essere molto distruttive quando non riusciamo a portare loro attenzione. 

Tutto ciò che ci arriva come stress se non è catturato dalla nostra presenza diverrà un mostro con degli stati di grande sofferenza. Il pericolo è che la nostra disattenzione fa sì che questo mostro diventi sempre più grande e molto distruttivo. Quando diciamo che bisogna connettersi con le emozioni non è che bisogna digerirle ma piuttosto diventare consapevole dell’emozione che sta presentandosi alla coscienza.

Andiamo ad applicare il principio di KrisnhaJi che dice ci siano solo due stati della coscienza:

  • Coscienza dell’Uno 
  • Coscienza dell’Io

Non c’è un terzo stato.

KrisnhaJi diceche la coscienza è la materia e l’esperienza della materia

L’acqua è coscienza ma quando la bevi ne fai esperienza. La coscienza è la materia e l’esperienza della materia. 

Noi esseri umani abbiamo questa abilità unica di essere in grado di sperimentare la coscienza, in forma di coscienza dell’Io o in forma di coscienza dell’Uno. 

Nel fare esperienza della coscienza dell’Io sempre di più si manifesteranno stati di sofferenza. 

Più porti attenzione e riesci a vivere nella coscienza dell’Uno più si manifesteranno stati sempre più belli e illuminati.

Se devi immaginare te stesso come un seme nel terreno, gli darai l’acqua e poi avrà l’aria e la luce del sole, questo aiuterà il seme a fiorire, a diventare un albero e così via. Così è l’evoluzione dell’essere umano. 

Se metti in terra un seme e invece dell’acqua gli metti l’acido e lo soffochi senza aria e senza luce, anche se magari riesce a germogliare, dopo morirà.

Noi esseri umani abbiamo questa scelta, la scelta di scegliere tra la coscienza dell’Io e la coscienza dell’Uno. Più ci dedichiamo alla cura della coscienza dell’Uno e sempre più impariamo a viverci, sempre più cresceremo ed evolveremo nel potenziale di vivere stati illuminati e trascendentali.

Se alimentiamo gli stati di sofferenza questo si amplificherà nella nostra vita.

Tutti i nostri corsi sono mirati ad insegnare a vivere nella coscienza dell’Uno.

Questa è la direzione di cui ha bisogno il mondo adesso. 

Il mondo non è neanche consapevole di stare nella coscienza dell’Io. Finchè l’uomo non capirà che è tanto importante la direzione del cammino della coscienza dell’Uno non realizzerà mai il suo potenziale.

L’uomo deve decidere se vuole nutrire la vita nel muoversi in uno stato di coscienza dell’Uno oppure indugiare nella sofferenza della coscienza dell’Io. 

Senza trasformare lo stato interiore non puoi progredire nella tua vita e non potrai mai raggiungere stati illuminati.

Qualsiasi cosa proponga l’Academy ha sempre lo scopo di trasformare lo stato interiore, insegniamo a trasformare lo stato interiore per vivere nella coscienza dell’Uno.

Bisogna capire che lo stato esteriore è dipendente dallo stato interiore e che non è vero il contrario. Lo stato interiore deve essere trasformato non trasformando lo stato esteriore ma portandoci attenzione. 

Se la tua spiritualità è solo finalizzata a cambiare le cose esterne a te sei lontano dalla gioia. Devi capire che lo scopo della tua spiritualità è trasformare il tuo stato interiore, una volta che hai trasformato il tuo stato interiore il tuo approccio alla vita sarà completamente differente e arriveranno le sincronicità. 

Alla O&O Academy il nostro lavoro va molto in profondità perché noi vogliamo trasformare la tua coscienza interiore cosicchè con la tua coscienza che comincia a vivere nella coscienza dell’Uno, attraverso il potere della tua coscienza, sarai in grado di impattare tutto ciò che è fuori di te e avrai un campo in cui tutto l’universo si coordinerà per aiutarti e fare la magia della vita. Quello che devi veramente trasformare è la tua coscienza e il tuo stato interiore, tutto il resto sono ideali e pensieri e per quanto ci giochi intorno continuerai a vivere in uno stato di sofferenza che distrugge te e gli altri.

È molto importante portare attenzione, essere presenti alle emozioni che emergono nella nostra vita, a quel punto sarai in grado di connettere con essa nel senso che non indugerai in essa ma la riconoscerai e vedrai quanto è terribile vivere in essa e semplicemente la lascerai andare perché non tollererai più tutto questo.

Connessione non è integrare qualcosa ma prenderci contatto, è come mettere le dita nella corrente, sai che non lo dovrai fare mai più. Invece di fuggire sempre, devi essere presente. Portando l’attenzione giusta le cose vanno da sé.

Non bisogna indugiare nell’emozione, ma vista la sofferenza si lascia andare quella modalità.

Se ti relazioni con le tue emozioni le potrai liberare altrimenti ne sarai sempre schiavo.

La scorsa volta abbiamo visto la connessione con il corpo, oggi vedremo la connessione con le emozioni. Quando le emozioni sono dissolte quello che emergerà automaticamente sarà uno stato bello. Ogni volta che un’emozione viene dissolta quello spazio viene occupato dalla calma, dal silenzio, dalla connessione, dall’amore, dalla compassione. Ogni volta che uno stato di sofferenza si dissolve entra uno stato bello. Quando sorge il sole il buio scompare.

Processo Meditativo condotto da KumarJi

Facciamo un processo meditativo

  • Chiudiamo gli occhi
  • Portiamo l’attenzione al respiro
  • Inspira attraverso il naso ed espira attraverso la bocca
  • Porta l’attenzione su questa giornata e vedi quante volte ti si sono presentate delle emozioni, quanto non sei stato presente ad esse
  • Potrebbe essere rabbia, gelosia, frustrazione, dolore
  • Porta le mani sul petto e senti la presenza dell’intelligenza universale e domanda di mostrarti cosa succede se sei presente all’emozione e se ne sei connesso, chiedi che ti venga mostrato come avviene la dissoluzione quando porti attenzione e sei presente all’emozione che sorge dentro di te, chiedi anche al divino di rivelarti cosa sostituisce quello stato stressante. Quando il dissolvimento accade, viene rimpiazzato da uno stato bello, qual è la sensazione che ne provi? 
  • Senti quell’esperienza che vivi quando si dissolve la sofferenza, senti la calma che sopraggiunge, la gioia
  • Fai un respiro profondo e nell’espirare rilascia le mani, fai ancora un respiro profondo, l’ultimo respiro profondo

Siate presenti nei prossimi giorni alle emozioni che vi si presentano e connettetevi ad esse affinchè possano essere dissolte.

KumarJi

Prima di passare alla Soul Sync vi vorrei portare la testimonianzadi un padre e una figlia che sono andati al corso di Field of Abundance per poter vedere quello che può accadere in una relazione quando c’è responsabilità e serietà nel voler cambiare la vita.

Padre> quando ho sentito di questo corso non ero sicuro che partecipare per me fosse la cosa giusta, poi qualche amico mi ha detto che era magnifico e mi sono convinto ad andarci portando anche mia figlia che ha 16 anni. Noi siamo vicini ma non tantissimo.

Figlia> da ragazzina non ero proprio felicissima, ero piuttosto solitaria, con mio padre non eravamo molto vicini

Padre> ho pensato fosse una buona possibilità per imparare a connettere con lei. Quello che ho visto è che lei ha imparato a connettersi con sé stessa internamente. Abbiamo capito che il problema della separazione viene dall’infanzia. Ora possiamo analizzare e vedere

Figlia> si, il sapere ti dà la conoscenza ma non ti dà la libertà. Sono strumenti che servono a te per capire. Quello che veramente ti dà la libertà è la verità. Abbiamo fatto una meditazione che permetteva di ritornare all’infanzia ed è stato impressionante perché ho visto le ragioni di come sono le cose adesso, da dove viene questa modalità di adesso, ho capito il perché. Ho realizzato tante cose.

Padre> quando mia figlia ha visto il problema con sé stessa abbiamo cominciato veramente ad avere una connessione. Il campo dell’abbondanza mi ha dato questi bellissimi strumenti di potermi connettere con me stesso e con mia figlia. È caduta la separazione, il senso di separazione. La nostra vita ha avuto tante sfide, un divorzio, ecc

Figlia> la realizzazione importante è che ho visto la mia verità interiore, sono riuscita a vedere perché sono quella che sono oggi, e mi sono aperta, è caduto il muro, e più ciò accade e più mi apro e più mi apro all’amore di mio padre

Padre> è stata un’esperienza incredibile. Mai pensavo che sarebbe successa una cosa così. Al prossimo Field of Abundance mi porterò i miei figli maschi.

KumarJi: questo è l’impatto che Field of Abundance può avere su una famiglia.

Natalie

la partecipazione al corso Field of Abundance è stato il regalo più grande che mi sono fatta nella mia vita. Ho una casa, la casa dei vicini è andata a fuoco durante la notte, in questa proprietà c’erano degli alberi molto alti e soffiava molto vento quindi il fuoco si propagava velocemente e stava raggiungendo la mia proprietà quando inspiegabilmente l’incendio si è interrotto. È stato inspiegabile. 

La seconda cosa mi è successa nel mio lavoro. Io mi sostento e sostento la mia famiglia occupandomi di operazioni finanziarie. Prima del Field of Abundance i miei progetti erano bloccati, dopo cinque settimane dal corso ho incontrato un banchiere che mi ha dato i prestiti di cui avevo bisogno anche ad un interesse bassissimo sbloccando la situazione di stallo in cui mi trovavo. Ho vinto anche un appalto molto competitivo con successo. Grazie a queste operazioni finanziarie ho avuto dei benefici personali e non solo, perché sono riuscita ad aiutare anche la mia famiglia. Sono molto grata per le sincronicità che hanno investito la mia vita e invito tutte le persone che vogliono avere dei cambiamenti a frequentare il corso Field of Abundance.

KumarJi

Quando ascoltiamo queste esperienze così importanti che veramente accadono, è normale che si manifesta la chiamata di partecipare ai corsi ma subito dopo nella nostra testa si affacciano le nostre limitazioni, i soldi, il tempo, ecc. prendiamo ora un intento che chiunque abbia avuto una chiamata per la partecipazione a questo corso possa veramente partecipare. Questo sarà l’intento della Soul Sync di oggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...